CLAUDIO BOCCIA


Claudio Boccia

RICHIEDI INFORMAZIONI

✓ Incontri individuali e di coppia

✓ Active Dreamwork

✓ Formazione

✓ Master in Gestalt Counseling

✓ Consigli psicologici on line

- compila il seguente modulo
- scrivi a claudioboccia137@gmail.com
- telefona al +39 347 953 8902

Si, acconsento al trattamento dati secondo Privacy

Si, ricevo GRATUITAMENTE la newsletter

*Campi obbligatori
Contact form template by Bootstrapious.

Lògos blog

BIOGRAFIA
Claudio Boccia è Counselor Professionista Avanzato (REICO n.691) - Formatore (AIF n.933) - Psicologo (Albo Puglia n.5652).

E' formatore presso l’ASPIC Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale di cui, dal 2012, è anche presidente della sede di Bari. Laureato in Giurisprudenza, lavora per molti anni in una multinazionale del credito; appassionato di filosofia, sociologia e psicologia consegue, successivamente, anche la Laurea Magistrale in Psicologia delle Organizzazioni.
Nella sua attività di counselor utilizza il Metodo Pluralistico Integrato, in incontri individuali e di gruppo.
E’ ideatore di uno strumento di Counseling (Imago Situazionale®) che si avvale di figure archetipe utilizzando una chiave di lettura derivante dalla fisica quantistica.
Conduce gruppi di evoluzione e crescita personale anche promuovendo un’innovativa metodologia di Mindfulness Counseling (protocollo 137).

Nel 2017 per Gagliano Edizioni ha pubblicato il saggio “L’irrazionalità delle organizzazioni e la Leadership Quantistica”.

CONTATTI E FEEDBACK
claudioboccia137@gmail.com

 

Workshop e Incontri 2019

-°-

Data Dove Evento
Giovedì
17
Gen
Bari
  Pensiero Attivo: IL PIACERE
Giovedì
17
Gen
Bari
  Pensiero Attivo: IL PIACERE
Domenica
20
Gen
Bari
Pensiero Attivo: LA FELICITA'
Mercoledì
23
Gen
Bisceglie (BT)
Pensiero Attivo: LA FELICITA'
Mercoledì
6
Feb
Bari
Pensiero Attivo: LA RESILIENZA
Sabato
9
Mar
Bari
Sabato
13
Apr
Napoli
Venerdì
26
Apr
Matera
Sabato
27
Apr
Bari
Sabato
4
Mag
Nuoro
Domenica
5
Mag
Nuoro
Domenica
19
Mag
Verona
Sabato
25
Mag
Bari
Sab-Dom
25/26
Mag
Bari
  Tempo e Sincronicità
Sabato
15
Giu
Bari
Sabato
29
Giu
Bari
Mer-Sab
17/20
Lug
ROMA
Ven-Dom
4/6
Ott
Baselice(BN)
Venerdì
22
Nov
Bari
Giovedì
28
Nov
Bari
Gio
12
Dic
Bari
Soft Skills
Dom
29
Dic
Bari

Imago Active DreamWork

Il simbolo e il sogno

Napoli, 13 aprile 2019
Nuoro, 4 e 5 maggio 2019
Verona, 19 maggio 2019
Baselice(BN), 4 - 5 - 6 ottobre 2019

Active Dreaming® è un modo di essere pienamente di questo mondo pur mantenendo un contatto costante con un altro mondo, il mondo dietro le quinte... [continua]

IMAGO SITUAZIONALE®

Immagini che diventano parole, un percorso di auto conoscenza del proprio Essere nel momento presente. IMAGO SITUAZIONALE® è uno strumento di esplorazione...[continua]

MINDFULNESS COUNSELING 137

Lavorando sulla riduzione dello stress e su un incremento dei livelli di consapevolezza, diviene parte integrante di un processo di counseling...[continua]

Entanglement

non-località: comunicare senza segnali;
discontinuità: compiere salti quantici senza passare per le fasi intermedie;
gerarchie intrecciate: stabilire relazioni causali e circolari.

libro di Claudio Boccia

NEWSLETTER

Si, acconsento al trattamento dati secondo Privacy

VIDEO

 
Intervista TGNORBA - 22.05.2019
 
Active Dreaming Praga - 11.11.2018
 
"Il Libro Possibile" Polignano a Mare - 07.07.2018 (1^parte)
 
"Il Libro Possibile" Polignano a Mare - 07.07.2018 (2^parte)
 
Intervista TELENORBA - 09.05.2018
 
Genitorialità - Radio Canale 100 - 14.02.2018
 
Il Counseling - Radio Canale 100 - 31.01.2018
 
Lavoro - Radio Canale 100 - 20.12.2017
 
TG CANALE 2 ALTAMURA - 01.11.2017
 
 

FOTO

Proprietà intellettuale

Vivere il sogno

Viaggio verso la felicità con il sogno consapevole

Condividi

Cos’è il Sogno?

Claudio Boccia, counselor e psicologo, ci parlerà dei sogni come mezzo utile per realizzare la propria felicità, non solo come metafora dei nostri desideri.

I nostri sogni ci dicono spesso cosa sta succedendo dandoci indicazioni sulla nostra condizione fisica, mentale ed emotiva. Ci raccontano eventi futuri e forniscono indicazioni sul miglior modo di agire. I nostri sogni ci possono mettere in contatto con i nostri cari defunti, con guide spirituali e animali di potere.

Attraverso i sogni possiamo accedere alla saggezza della nostra anima utilizzando antichi rituali sciamanici e al tempo stesso utilizzare in modo pratico e semplice la sincronicità per rendere più ricca e significativa la nostra vita.

Durante l’incontro Claudio Boccia parlerà della sua esperienza come International Dream Teacher della Robert Moss School e si potrà sperimentare la forza della sincronicità attraverso le immagini dell’ Imago Situazionale® lo psico-game da lui ideato.

Partecipa all'evento promosso su Facebook

Il Coaching Quantistico


Claudio Boccia presenta gli strumenti innovativi per i professionisti della relazione d'aiuto presso l'A.I.F. (Associazione Italiana Formatori).

NewGoldDreams 2020

apriti alla visione del FUTURO


Cosa mi aspetta nel Futuro?

In questo workshop, Claudio Boccia, counselor e psicologo, attraverso il tradizionale battito del tamburo sciamanico ci condurrà in un sogno lucido generando nella mente uno stato theta.

I nostri sogni ci dicono spesso cosa sta succedendo dandoci indicazioni sulla nostra condizione fisica, mentale ed emotiva. Ci raccontano eventi futuri e forniscono indicazioni sul miglior modo di agire. I nostri sogni ci possono mettere in contatto con i nostri cari defunti, con guide spirituali e animali di potere.

Attraverso i sogni possiamo accedere alla saggezza della nostra anima utilizzando antichi rituali sciamanici e al tempo stesso utilizzare in modo pratico e semplice la sincronicità per rendere più ricca e significativa la nostra vita.

E’ prevista anche una parte teorica, nella quale Claudio Boccia, International Dream Teacher della Robert Moss School, spiegherà i concetti basilari del multiverso e della metodologia per accrescere il proprio potere personale attraverso un utilizzo attivo dei sogni. Inoltre, si potrà sperimentare la forza della sincronicità attraverso le immagini dell’ Imago Situazionale® lo psico-game da lui ideato.

Imago Active DreamWork

Il simbolo e il sogno

Napoli, 13 aprile 2019
Nuoro, 4 e 5 maggio 2019
Verona, 19 maggio 2019
Baselice(BN), 4 - 5 - 6 ottobre 2019

Claudio Boccia, Counselor e Psicologo, presidente ASPIC Bari, autore del libro “L’irrazionalità delle Organizzazioni e la Leadership Quantistica” condurrà un dreamwork con l’utilizzo di tecniche di Coaching Quantistico® e metodologie di sogno lucido sciamanico.

Programma:
Verranno fornite le linee guida del Coaching Quantistico®, ogni partecipante muoverà la propria esperienza nel sogno lucido indotto con il suono del tamburo rituale sciamanico. La tecnica utilizzata per arrivare all’esperienza di sogno lucido è l’Active Dreaming® di cui il conduttore è teacher certificato da Robert Moss. Quindi i partecipanti potranno approfondire le tematiche personali emerse nel sogno attraverso l’Imago Situazionale® strumento di Coaching Quantistico® ideato dal conduttore.

Active Dreaming® è un modo di essere pienamente di questo mondo pur mantenendo un contatto costante con un altro mondo, il mondo dietro le quinte, in cui si trovano la logica e lo scopo più profondi delle nostre vite.
Active Dreaming è un metodo di sogno lucido sciamanico. È fondato sulla consapevolezza che non abbiamo bisogno di andare a dormire per sognare.
Active Dreaming è un modo di vivere coscientemente. Questo ci impone di reclamare il nostro bambino interiore e il dono della spontaneità, del gioco e dell'immaginazione del bambino. Ci richiede di rivendicare il potere di nominare e definire il nostro progetto di vita. Ci invita a scoprire e seguire il percorso naturale delle nostre energie.
Si tratta di navigare per sincronicità e ricevere eventi casuali e pop-up simbolici sulle nostre strade quotidiane come indizio di un ordine più profondo. Oltre a ciò, si tratta di comprendere che l'energia che portiamo e gli atteggiamenti che scegliamo hanno un effetto magnetico sul mondo che ci circonda, disegnando o respingendo incontri e circostanze.
Vivere consapevolmente significa accettare la sfida di creare, che è andare oltre le sceneggiature e portare qualcosa di nuovo nel mondo.(Active Dreaming® Robert Moss)

Imago Situazionale® è una metodologia sviluppata all’interno della mia ricerca di strumenti per il Counseling Quantistico, a partire dalle ricerche di Carl Jung su archetipi, sogno e meccanica quantistica.
Imago Situazionale si ispira alla tecnica delle “foto-proiezioni”, che utilizza il meccanismo fenomenologico secondo cui il significato di qualsiasi foto è in primo luogo creato dall’osservatore durante il processo di percezione dell’immagine. L’atto di guardare qualsiasi immagine produce delle percezioni e reazioni che vengono proiettate dal mondo interiore della persona sulla realtà e determina così il senso che viene dato a ciò che si vede. Nelle tecniche gestaltiche di counseling ciò che va in figura non è tanto la foto in sé quanto piuttosto l’interfaccia meno tangibile tra una foto e il suo osservatore, lo “spazio” in cui ogni persona forma le proprie originali risposte a ciò che vede.
Imago Situazionale integra tale tecnica con un meccanismo che si ispira alla ricerca junghiana sulla sincronicità (le immagini vengono selezionate senza essere viste) e traendo ispirazione dal principio quantistico di esclusione (detto anche del quarto escluso), elaborato dal premio Nobel Wolfgang Pauli nel 1925 (la quarta immagine richiama il concetto di possibilità che è nelle cose permeando e al tempo stesso supera il concetto di causa/effetto).
Superando il concetto di linearità del tempo, Imago Situazionale si ispira alle antiche formule della divinazione, anche queste particolarmente approfondite da Carl Jung nei suoi studi, costituendo un innovativo ed efficace strumento di crescita personale.(Imago Situazionale® Claudio Boccia)


I workshop sono a numero chiuso (max 15 partecipanti*) per info e prenotazioni rivolgersi alle segreterie organizzative locali.

Baselice(BN) 4 - 5 - 6 ottobre 2019 - venerdì 15/19 - sabato 9/19 - domenica 9/19

Residenziale presso: http://www.agriturismolamangiatoia.com
Segreteria organizzativa: ASPIC Bari tel. 080 8965750 - mail: segreteria@aspicpuglia.it

PROGRAMMA “Active Dreamwork” (16 ore):

venerdì 4 dalle 15,30 accoglienza e registrazione
dalle 16,30 alle 20,00 workshop
dalle 21,00 alle 22,30 cena
sabato 5 dalle 7,30 alle 8,30 colazione
dalle 9,00 alle 13,00 workshop
dalle 13,00 alle 15,00 soft lunch
dalle 15,00 alle 19,00 workshop
dalle 20,00 alle 21,30 cena
domenica 6 dalle 7,30 alle 8,30 colazione
dalle 9,00 alle 13,00 workshop

PROGRAMMA “Imago Situazionale”: la tecnica (4 ore):

domenica 6 dalle 13,00 alle 14,30 soft lunch
dalle 15,00 alle 19,00 la tecnica

Servizi:

- colazioni / soft lunch / cene riportate in programma sono incluse nei costi
- i PRIMI NOVE iscritti che ne faranno richiesta potranno usufruire gratuitamente di un posto letto presso la struttura ospitante
- è possibile iscriversi solo a Imago Active DreamWork
- l’iscrizione al modulo “La Tecnica” è vincolata all’accettazione della Direzione del corso e comunque è possibile solo per coloro che sono iscritti anche all’Active Dreamwork
- i partecipanti al modulo “La Tecnica” avranno incluso nel costo le carte dell’Imago Situazionale che diventeranno di loro proprietà (fatti salvi i diritti di riproduzione e utilizzo)

Costi escluso IVA

Associati e Soci ASPIC
Solo Active Dreamwork euro 265,00
Active Dreamwork+La Tecnica euro 395,00
non ASPIC:
Solo Active Dreamwork euro 360,00
Active Dreamwork+La Tecnica euro 510,00

Verona 19 maggio 2019


Segreteria organizzativa: info@aspicpsicologiaveneto.it tel. 3479868993

Nuoro 4 e 5 maggio 2019

presso: LUTE Libera Università della Terza Età
Via Collodi,3 - Nuoro
Segreteria organizzativa:
Nuoro: Manuela Pes manuelamariapes@libero.it tel. 3428081534
Cagliari: Patty Sanna lapatty.sa@hotmail.com tel. 3493194721

Napoli 13 aprile 2019


presso ASPIC Psicologia Napoli
Viale Tartaglia,11 - S.Giorgio a Cremano (NA)
Segreteria organizzativa: napoli@aspicpsicologia.org tel. 081 276753 mob. 334 3417188


* dopo i primi 15 iscritti saranno create liste di attesa e verrà verificata localmente, in accordo con Claudio Boccia, la possibilità di inserire altri partecipanti.

Mindfulness Counseling 137

perCorso di Mindfulness Counseling

Protocollo 137

-°-

La Mindfulness nel protocollo di Kabat Zinn e seguenti è spesso incorporata in altre modalità terapeutiche come parte di un approccio integrato al trattamento, viene utilizzata come un utile strumento per facilitare trattamenti psicoterapeutici prevalentemente in campo cognitivo-comportamentale.
Il protocollo 137 si differenzia dalla mindfulness classica nelle sue diverse declinazioni in quanto, pur lavorando anche sulla riduzione dello stress e su un incremento dei livelli di consapevolezza, diviene parte integrante di un processo di counseling.
MC137 si ispira alle suggestioni emerse nelle ricerche dello psicanalista elvetico Carl Gustav Jung, in particolare alla fisica quantistica come esperienza scientifica occidentale che diviene chiave di lettura della realtà psichica in assonanza alla millenaria cultura olistica orientale, in contrapposizione al determinismo causa/effetto della fisica classica.
Il richiamo al lavoro di Carl Jung riguarda esclusivamente le sue ricerche scientifiche ed esoteriche, le metodologie e gli obiettivi del corso sono coerenti con un processo di Counseling, i metodi della psicanalisi junghiana non sono utilizzati per la costruzione del percorso.
L’obiettivo del MC137 è costruire le premesse e l’opportunità di ottenere un “quantic jump” (salto quantico), un cambiamento di stato repentino nella visione psicologica di ciò che ci circonda e nel nostro essere al mondo.
Si lavora quindi per il potenziamento delle facoltà mentali, o meglio, per una migliore e più funzionale utilizzazione delle proprie potenzialità.
Per ottenere questo risultato il processo meditativo integra in sé il livello cognitivo e relazionale nonché psicocorporeo che viene esplorato ed esperito con il metodo pluralistico integrato all’interno del counseling umanistico esistenziale.
L’integrazione delle diverse componenti psicofisiche risulta indispensabile affinché si giunga al “salto quantico” e successivamente vengano poste le condizioni per una stabilizzazione in un più soddisfacente e consapevole essere al mondo. Con una metafora potremmo dire che in una giornata di pioggia con il cielo pieno di nuvole, il “salto quantico” è rappresentato da un improvviso apparire di un raggio di sole in uno squarcio tra le nuvole, la stabilizzazione è data dal diradarsi delle nubi e dell’alternarsi di pioggia e raggi di sole. Ottenere una chiara visione sarà il vedere un arcobaleno: le cose come sono!
Il processo si dirige verso una comprensione profonda che coinvolge allo stesso tempo anche un livello cognitivo come indispensabile componente per una visione olistica. In questo si ha una rilevante differenza rispetto ai protocolli della mindfulness classica nei quali i processi meditativi sono una premessa utile per ridurre lo stress all’interno di un processo che si basa sostanzialmente sulla psicoterapia cognitivo - comportamentale.

IMAGO SITUAZIONALE®

Gruppo di Evoluzione e Crescita Personale.

Finalità

-°-

L’IMAGO SITUAZIONALE® si ispira alla tecnica delle “foto-proiezioni”, che utilizza il meccanismo fenomenologico secondo cui il significato di qualsiasi foto è in primo luogo creato dall’osservatore durante il processo di percezione dell’immagine. L’atto di guardare qualsiasi immagine fotografica produce delle percezioni e reazioni che vengono proiettate dal mondo interiore della persona sulla realtà e che determina così il senso che viene dato a ciò che si vede. Nelle tecniche di counseling ciò che va in figura non è tanto la foto in sé quanto piuttosto l’interfaccia meno tangibile tra una foto e il suo osservatore, lo “spazio” in cui ogni persona forma le proprie originali risposte a ciò che vede.

L’IMAGO SITUAZIONALE® integra tale tecnica con due meccanismi. Il primo è quello dell’indicazione all’utente dell’oggetto della ricerca (le prime tre immagini rappresentano la situazione attuale e la quarta potrebbe essere una “chiave di lettura” per condurre ad uno sviluppo attivo della situazione). Il secondo meccanismo si ispira alla ricerca junghiana sulla sincronicità (le immagini vengono selezionate senza essere viste) e sul principio quantistico del quarto escluso (la quarta immagine richiama il concetto di possibilità che è nelle cose permeando e al tempo stesso superando il concetto di causa/effetto).

MESSAGGIO

Si, acconsento al trattamento dati secondo Privacy

Si, ricevo GRATUITAMENTE la newsletter

*Campi obbligatori
Contact form template by Bootstrapious.